Nicolò Poggi e Lina Poggi Assalini

Nicolò Poggi e Lina Poggi Assalini

LA MOSTRA

Tradizione ed innovazione in ceramica

Con oltre settanta opere viene illustrata al MuDA – Centro Espositivo – la storia della manifattura Poggi di Albisola dalla seconda metà dell’Ottocento agli anni Settanta del secolo scorso e della quale Nicolò Poggi e Lina Poggi Assalini sono stati gli attori principali.

Questa costituisce la prima parte di un progetto dedicato ad aspetti significativi della storia della ceramica ligure.  La seconda parte, anch’essa legata ad una mostra,  propone  la vicenda della ceramica ligure tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento presso la Fornace Alba Docilia, sempre ad Albissola Marina.

Nicolò Poggi (1865-1915) ha avuto il merito di riproporre alla fine dell’Ottocento la tecnica della maiolica ad Albisola nella sua ditta“Poggi Ceramiche”, seguita poi, almeno dal 1913, dalla manifattura di Giuseppe Piccone, con quella dei Poggi la più importante di Albisola. Agli inizi del Novecento Nicolò Poggi è stato, in particolare, l’unico ad introdurre lo stile Liberty nella ceramica di Albisola in collaborazione con Luigi Quaglino.

Lina Poggi Assalini (1907- 2002) ha guidato, a sua volta, le “Ceramiche Poggi”, nelle sue diverse vicende societarie, dal 1929 al 1972. E’ stata, a quei tempi, l’unica donna titolare d’azienda nella ceramica ligure. Ceramista, scultrice, creatrice di stili, gallerista d’arte, promotrice di eventi culturali, Lina Poggi Assalini ha meritato per tutte queste attività un suo preciso spazio nella storia della ceramica ligure.

X