Arte Conventuale tra Cassine e Sezzadio

Arte Conventuale tra Cassine e Sezzadio

ARTE CONVENTUALE TRA CASSINE E SEZZADIO

  • Accoglienza ed introduzione agli argomenti
  • San Francesco Cassine. L’architettura gotica lombarda
  • San Francesco Cassine. Affreschi
  • Santa Giustina. Architettura e affreschi

Il complesso di San Francesco a Cassine fu edificato dai Francescani Minori Conventuali intorno al 1232. Esempio raro in Piemonte di architettura gotica lombarda con derivazioni cistercensi. Abside ad oriente e facciata a ponente ricalca lo schema delle costruzioni francescane con pianta a tre navate a volte a crociera su archi ogivali. L’ambiente è impreziosito da affreschi trecenteschi con una originale Crocifissione, Storie dei Magi, l’Adorazione del Bambino, e la Vergine del Bambino. Lo stile si inquadra nell’ambito del gotico internazionale maturato in Lombardia attraverso la cultura assisiana. Altri cicli di dipinti sono più tardi e riconducibile intorno al 1426. Si collocano nella stessa temperia stilistica di Santa Giustina a Sezzadio. L’Abbazia di Santa Giustina fu fondata nel 722 per volontà dal re dei Longobardi, Liutprando. La chiesa, dalla struttura romanica con elementi gotici, ha una imponente facciata in cotto suddivisa da lesene e coronata da archetti pensili. L’interno è a tre navate concluse da absidi, innestate direttamente sul transetto con volte a crociera del XV secolo. Fantastici gli affreschi del XIV e XV secolo dell’abside e della volta e il mosaico pavimentato dell’XI secolo della cripta.

L’eventuale sosta in ristorante e la degustazione di piatti tipici della tradizione è da considerarsi parte integrante dell’approfondimento culturale del luogo.

Richiedi Informazioni per questa gita
Si prega di attendere ...
Translate »
X